Internet

Quotidiano | Categorie: Internet, Fatti, Economia&Aziende

Tav in Fiera di Vicenza per trasporti veloci ma lì la fibra non c'è: ci impera l'industria 1.0 e per velocizzare Internet bisognerà salire e scendere dai treni per usare il loro... wifi

ArticleImage In città si blatera di necessità dell'infrastruttura Tav, Treni ad alta velocità, che poi si trasforma in Tac, Treni ad Alta Capacità, se Vicenza, dopo i fattacci della BPVi made in Gianni Zonin in calo prospettico, oltre che in parte già attuale, economico ed industriale , dovesse essere sede di fermate, che per forza di cosa rallenterebbero i flussi ferroviari veramete veloci. E per sfruttare meglio, dice lui, la Tac Tav il nostro sindaco Achille Variati ha lottato e messo in campo tutte le sue, notevoli, capacità poltiche e relazionali per avere una seconda stazione da "W il cemento" in Fiera di Vicenza, dopo che qualcuno (Unesco) gli ha fatto mettere la testa a posto per l'idea balzana di cancellare qualla di Via Roma e gonfiare l'ecomostro di Borgo Berga con una nuova stazione alluvionabile...

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Internet

Gli artigiani vicentini nella vetrina veneta e-commerce su Amazon

ArticleImage Confartigianato Vicenza annuncia di aver avviato una collaborazione con Amazon per portare le imprese associate sul marketplace più conosciuto al mondo e in particolare nella vetrina “Made in Italy”, una sezione lanciata circa un anno fa e dedicata alle produzioni d’eccellenza. Attualmente in tale spazio sono presenti la Toscana e la Sardegna ma Confartigianato Vicenza, proprio attraverso il supporto di Amazon, si è impegnata a accompagnare inizialmente una sessantina tra le migliori realtà del Vicentino e del Veneto per creare un’area dedicata all’artigianato. Già oggi i primi contatti hanno sortito diverse decine di manifestazioni d’interesse all’iniziativa da parte di aziende dei settori orafo, ceramica, abbigliamento, stampa d’arte, pelletteria e complementi d’arredo.

Continua a leggere
Rassegna stampa | Quotidiano | Categorie: Internet, Politica

L'inflazione scende come il petrolio, ma non va su anche se il petrolio sale. La colpa? Di web, Cina, India e Russia

ArticleImage Nel 1996 un economista inglese, Roger Bootle, pubblicò un libro, dal titolo macabro ma intrigante: The death of inflation, La morte dell'inflazione. Prontamente tradotto lo stesso anno dal Sole 24 Ore Libri (con un titolo un po' meno luttuoso, «La fine dell'inflazione»), si è rivelato una delle opere più profetiche degli ultimi decenni. Proiettava inflazione bassa, se non zero, per sempre, e tassi di interesse egualmente schiacciati. Vale la pena guardare ancora ai motivi profondi di quelle (corrette) previsioni, specie adesso che il prezzo del petrolio basso sta trascinando ancora più giù il tasso di aumento dei prezzi. Il che fa pensare: se il petrolio risale, risalirà anche l'inflazione?

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

Giovedi 22 Giugno alle 07:17 da kairos
In Aggregazione Aim Agsm, Variati: scelta coraggiosa e determinata, per i cittadini servizi di qualità e tariffe ancora più basse

Lunedi 19 Giugno alle 17:31 da Barbara77
In Due mld e 300.000 euro di danni per Veneto Banca o due mld per BPVi, la differenza fa "danno spaventoso". E danni d'immagine di Consoli & c. per un mld? #denicolastaisereno, tutti recuperati da Iorio e Carrus made in BCE
Gli altri siti del nostro network