Quotidiano | Categorie: Economia&Aziende, Associazioni

Coldiretti a Pozzoleone: l’etichetta c’è: narra il latte, la carne, l’ortofrutta, il pesce e… il made in Italy

Di Note ufficiali Giovedi 16 Febbraio alle 10:49 | 2 commenti

ArticleImage

L’etichetta diventa sempre più parlante e chiara. E non si tratta di un processo virtuoso innescatosi autonomamente o per caso, ma è in gran parte merito del lavoro straordinario condotto da Coldiretti. Da oltre 15 anni, infatti, Coldiretti ha siglato un patto strategico con il consumatore, per accorciare le distanze tra chi produce e chi acquista i “gioielli” della terra. È aumentata la fiducia ed i cittadini hanno acquisito strumenti critici e conoscitivi di grande importanza. “Ci abbiamo messo la faccia – commentano il presidente di Coldiretti Vicenza e Veneto, Martino Cerantola ed il direttore di Coldiretti Vicenza, Roberto Palù – e ce l’abbiamo fatta. Coldiretti è diventata la forza amica del Paese, un’organizzazione di produttori sempre più vicina al cittadino, attenta a comprenderne le esigenze ed i desideri. Spunti importanti per le aziende agricole del territorio, che hanno imparato a valorizzare le produzioni d’eccellenza che contraddistinguono il Veneto ed il Vicentino in particolare”.

Cittadini, produzioni locali ed aziende agricole sono diventati, in stretta sinergia, il motore di sviluppo dei diversi territori. Un desiderio divenuto realtà e che oggi si rafforza con un’attenzione particolare all’etichettatura dei prodotti, sempre più chiara e trasparente. “L’etichettatura è la carta d’identità di ciò che il consumatore trova in commercio – sottolineano Cerantola e Palù – e non è concepibile che sia poco chiara o, persino, ingannevole. Il cittadino deve sapere cosa acquista e poter scegliere in funzione dei valori che gli appartengono e delle peculiarità dei cibi che reputa importanti. L’etichetta deve parlare, non celare alcun aspetto che possa indurre chi acquista ad avere dei dubbi”. Per chiarire tutti questi aspetti, nell’ambito della Fiera di San Valentino a Pozzoleone, Coldiretti Vicenza ha organizzato sabato 18 febbraio alle 10.00 al Centro culturale “Giacomo Zanella” di Pozzoleone (Vicenza) il convegno sul tema “L’etichetta c’è: narra il latte, la carne, l’ortofrutta, il pesce e… il made in Italy”, che vedrà confrontarsi, dopo il saluto del sindaco Giada Scuccato, del presidente di Coldiretti Vicenza e Veneto, Martino Cerantola e l’intervento di Rolando Manfredini, responsabile Qualità di Coldiretti, il vicepresidente nazionale Coldiretti Ettore Prandini ed il presidente nazionale di Federconsumatori Rosario Trefiletti, coordinati dal giornalista de Il Giornale di Vicenza, Piero Erle.

Commenti

Inviato Giovedi 16 Febbraio alle 12:31

Ma ci vuole tanto a capire, che siamo gli unici a mangiar bene, sano, genuini, NOSTRANO. Perché devo dare contributi alla Tunisia per il suo Olio. Il Latte, morta la Centrale, ci restano solo le Vacche Italiane, dove è il latte Fresco di giornata? Il pane fresco, in Romania? a anni insegnavo ai miei studenti la Lettura delle etichette, l'analisi del prodotto, peso netto e peso lordo. Ma poi arrivano i prodotti "conservati" pomodori freschi a gennaio, latte fresco di giornata ma munto un mese prima in Olanda, trasportato in Ucraina, depositato in Grecia , finché arriva appena "munto" da non credere! Brutti Imbroglioni!
Inviato Giovedi 16 Febbraio alle 12:31

Ma ci vuole tanto a capire, che siamo gli unici a mangiar bene, sano, genuini, NOSTRANO. Perché devo dare contributi alla Tunisia per il suo Olio. Il Latte, morta la Centrale, ci restano solo le Vacche Italiane, dove è il latte Fresco di giornata? Il pane fresco, in Romania? a anni insegnavo ai miei studenti la Lettura delle etichette, l'analisi del prodotto, peso netto e peso lordo. Ma poi arrivano i prodotti "conservati" pomodori freschi a gennaio, latte fresco di giornata ma munto un mese prima in Olanda, trasportato in Ucraina, depositato in Grecia , finché arriva appena "munto" da non credere! Brutti Imbroglioni!
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

Lunedi 26 Giugno alle 00:13 da Gnn63
In Con la liquidazione coatta amministrativa (fallimento) di BPVi e Veneto Banca i soci hanno 60 giorni per inserirsi nello stato passivo

Domenica 25 Giugno alle 21:02 da paolor_it
In Cdm ha approvato DL per "regalare" a Intesa il buono di BPVi e Veneto Banca senza fare accenni ai soci che non hanno transato. Un Paese normale si sarebbe rivalso su eventuali responsabilità di vecchi cda e/o di Bankitalia & c.

Domenica 25 Giugno alle 08:48 da kairos
In BPVi e Veneto Banca, Veronica Cecconato Pd Provincia di Vicenza: crack colpa della classe dirigente

Giovedi 22 Giugno alle 07:17 da kairos
In Aggregazione Aim Agsm, Variati: scelta coraggiosa e determinata, per i cittadini servizi di qualità e tariffe ancora più basse
Gli altri siti del nostro network