Utente: PaolaFarina

Nome utente PaolaFarina
Nome e cognome
Sito
Tipo utente subscriber

Ultimi commenti di PaolaFarina

Inviato Domenica 30 Luglio alle 16:08

Ammesso che sia incostituzionale, non dovrebbe essere incostituzionale anche quella che ha polverizzato i lavoratori italiani? Quando decisi di rimanere a lavorare in Italia in pensione si andava a X anni, ora le regole sono cambiate, andrò a 67. Perché io devo accettare ed il popolo dei vitalizi no?
Inviato Domenica 12 Febbraio alle 21:42

Dipende dal suo punto di vista, più di dieci anni per laurearsi senza aver mai lavorato, con casa a qualche centinaio di metri dall'università...pur condividendo che il Q.I. non si misura solo all'università, credo che il percorso di vita lo possa tracciare bene...
Inviato Domenica 12 Febbraio alle 19:33

Dalla Treccani, ho aggiunto la re, per rendere più soft, ha la stessa valenza vuoi che percorso di studio o di lavoro, "Più com. in senso fig., chi sa abilmente e con disinvoltura volgere a proprio favore una situazione, o fare comunque il proprio interesse". Ho visto chiudersi una tesi di laure con un 110 tacco cm. 12, fossi andata io con la scarpa da ginnastica avrei preso 80.
Inviato Domenica 12 Febbraio alle 16:52

Bella analisi, solo un piccolo appunto, sia voti, sia percorsi professionali sono spesso paraculati! Eugenio Montale non era laureato e nemmeno Steve Jobs, Bill Gates ed Henry Ford ha cominciato a lavorare a 16 anni, ma quello che per me è più dolce è Milton Hershey con solo la quarta elementare ha avviato la sua azienda di cioccolato “Hershey Chocolate Milk".
Inviato Sabato 28 Gennaio alle 09:33

Se Kaiser si riferisce a me, concordo, io sono quella che sono e non cambio, non mi piego ai diktat, nella stessa misura non mi piego ai poteri, non mi piego neanche di fronte al male perché, appunto sono una combattente.
Inviato Sabato 28 Gennaio alle 09:08

Serena e concreta discussione? Sono stanca del politicamente corretto ... Dal podio non si scrolla mai nessuno, vuoi che siano politici o prelati. Vige sempre lo stendardo "dei due pesi e due misure" ... tanto poi la religione cattolica con la confessione lava l'onta. Meglio una guerra combattuta lealmente che una pace finta.
Inviato Venerdi 13 Gennaio alle 16:22

Presidente la prego, da questa operazione dipende "il futuro della Banca Popolare Vicentina"...Ma al futuro di chi ha perso tutto o quasi tutto chi ci pensa?
Inviato Sabato 7 Gennaio alle 22:23

Obama è un genio. Di sicuro ha fatto un miracolo: si è non meritato un premio nobel per la pace (a che titolo poi?). Nonostante il Nobel "ci ha messo molto di suo" nelle guerre e nei disastri in Medio Oriente e Nord Africa.
Inviato Giovedi 8 Dicembre 2016 alle 12:40

Facciamo finta che sia stato raggirato... è stato 30 anni nel CDA e 20 Presidente della Banca...e ci ha messo così tanto tempo per capire che è stato raggirato? Mah, allora bisognerebbe mettere in galera chi per tanti anni lo ha appoggiato e buttar via la chiave, perché una persona che non capisce non può ricoprire ruoli di così alta responsabilità, la sua incapacità di analisi finisce col il ricadere nel povero risparmiatore...
Inviato Martedi 8 Novembre 2016 alle 20:00

Dimenticavo...oltre al parente di Erdogan, tecnicamente era una missione impossibile...




Commenti degli utenti

Giovedi 14 Dicembre alle 20:41 da Barbara77
In Gianni Zonin fa così tanta scena muta in commissione d'inchiesta sulle banche che Casini prova a fare il suo ventriloquo

Giovedi 14 Dicembre alle 14:25 da Lucia
In La lettera di una socia di Veneto Banca per accelerare il "ristoro" ai risparmiatori truffati dalle banche venete
Leggendo la lettera di Flavia mi è venuto tornato alla mente l'articolo 47 della Costituzione, nel passaggio dove recita:

"La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme...".

Purtroppo, come molte altre volte succede in questo Bel Paese mal gestito, avviene il contrario.
La vicenda delle banche venete è purtroppo nota e non stanno nemmeno più in piedi gli alibi che vogliono colpevolizzare i soci ("se la sono cercata loro perché sapevano che era rischioso ... volevano fare gli squali e adesso piangono miseria ...") perché è stato dimostrato che non è così; il prezzo delle azioni è stato taroccato ed è una truffa bella e buona che le banche hanno fatto ai loro sottoscrittori.
Raggirati da funzionari bancari senza coscienza pilotati a loro volta dai direttori senza scrupoli, che sapevano benissimo di vendere azioni fuffa ... ma l'importante è vendere e far carriera (no?).
E via col valzer delle scuse del tipo "siamo una banca solida ... non abbiamo problemi etc".
Mentre si tentava di coprire la voragine bancaria con un fazzolettino di carta, Consob e Banca d'Italia si giravano dall'altra parte per non vedere.
Il finale vede trionfare le banche che hanno fatto lo "sforzo" di avere solo la parte sana.
Come se non bastasse, i funzionari "lupi" delle due banche si sono travestiti da "agnelloni" di Intesa San Paolo, e probabilmente continueranno a perdere il pelo ma non il vizio.
Tutto apposto dunque. No?
Direi che alla luce di questo non faccio fatica a credere alla lettrice quando dice "credere nella Giustizia è diventato molto, molto difficile, quasi impossibile". E' e rimane impossibile, cara Flavia.
Molto probabilmente in un altro Paese più civile la cosa avrebbe preso una piega diversa, a favore dei risparmiatori (penso ad es. alle class action, che da noi sono solo di facciata).

Credo purtroppo, cara Flavia, che la lettera inviata ai politici cada nel nulla.
Per il semplice motivo che se qualcuno avesse voluto davvero fare qualcosa PRIMA, l'avrebbe fatto.
Ora è troppo tardi. Ed è persino patetico che i politici si proclamino adesso paladini dei risparmiatori, a babbo morto.

Mi spiace infonderle amarezza Flavia, ma mi dica forse se non ne ho motivo.

Con augurio di poter essere smentito.

Lunedi 11 Dicembre alle 17:13 da Kaiser
In Migrazione dei clienti ex BPVi e Veneto Banca in Intesa Sanpaolo procede regolarmente per 1,5 milioni di conti correnti. Completata la chiusura di 118 filiali

Mercoledi 22 Novembre alle 11:49 da ANNUSCA
In Fondo per soci vittime di BPVi e Veneto Banca, il testo dell'emendamento proposto da Giorgio Santini con Laura Puppato ed altri e il commento positivo della senatrice trevigiana
Gli altri siti del nostro network